VALIGIA PER IL PARTO: L’OCCORRENTE.

LA VALIGIA PER IL PARTO. Ciao a tutti… La gravidanza sta per giungere al termine e la valigia per il parto dovrebbe essere gia’ pronta.

C’e’ chi la prepara a partire dal 5° mese (ma e’ troppo presto!). E chi, invece, si ritrova a dover andare in ospedale senza averla completata ( e’ troppo tardi!).

Al corso di preparazione al parto ci avevano consigliato di prepararla verso il 7°-8° mese di gravidanza perche’ la possibilita’ di un parto pre-termine e’ sempre dietro l’angolo.

valigia per il partoHo iniziato a preparare la mia prima valigia per il parto circa 15-20 giorni prima della “data di scadenza”. Quando la mattina presto mi sono ritrovata con il liquido amniotico tinto di verde mi mancavano ancora alcune cose che ho, poi, aggiunto prima di correre all’ospedale. Mantenere sempre la calma! Io ero fin troppo tranquilla e non so’ nemmeno io perche’…

La mia seconda valigia per il parto l’ho preparata esattamente 22 giorni prima della data presunta. Il ginecologo, durante l’ultima visita, mi aveva detto: ” Sara, tieniti pronta perche’ potrebbe nascere anche stanotte! Il sacco e’ molto teso, e’ gia’ incanalata ed e’ anche molto in basso”. Ed io:” no,no,non sono ancora pronta!”

Ecco, anche stavolta mi volevo godere il pancione ancora per un po’( e neanche potevo immaginare che sarebbe stato il mio ultimo pancione!)

Tutti gli ospedali e i consultori familiari forniscono una lista dove c’e’ scritto tutto l’occorrente sia per la mamma che per il bebe’.

COSA METTERE NELLA VALIGIA PER IL PARTO?

QUESTO E’ L’OCCORRENTE PER LA MAMMA:

  • La storia della gravidanza( cartella ostetrica) ovvero tutti gli esiti delle visite e degli esami fatti durante la gravidanza.
  • La tessera sanitaria.
  • 3 o 5 camicie da notte comode ed abbottonate davanti. Il numero dipende dai giorni di degenza; solitamente 3 per il parto naturale e 5 per quello cesareo. Io ho usato la camicia da notte solo durante il travaglio. Va benissimo anche una t-shirt oversize del fidanzato o marito. Poi per la degenza ho usato i pigiami perche’ le camicie da notte non mi piacciono!
  • 3 o 4 reggiseni da allattamento con relativi dischetti assorbilatte. Per la prima gravidanza li ho comprati di 2 taglie piu’ grandi e mi sono andati bene. Per la seconda, ho usato reggiseni “normali” con coppe, senza ferretto e, devo dire che li ho trovati piu’ comodi.
  • Assorbenti igienici (come quelli usati dagli incontinenti).
  • 6 paia di mutandine in cotone (meglio se bianche). Io ho usato i TENA LADY PANTS DISCREET che ci aveva consigliato l’ostetrica per cui ho evitato sia gli assorbenti che le mutande.
  • Sacchetti per la biancheria sporca.
  • Vestaglia. Io avevo portato una felpa in cotone leggero con cerniera che non ho usato perche’ a giugno c’era gia’ troppo caldo. Va bene anche un cardigan lungo.
  • Pantofole (meglio se con la suola di gomma). Io avevo portato gli infradito di gomma che usavo anche in doccia (meglio non appoggiare i piedi nudi nel piatto doccia).
  • 2 paia di calze di cotone o di lana (a seconda del periodo).
  • Asciugamani. Io, per il bidet, ho utilizzato il PANNO CARTA TUTTO: mi e’ stato utilissimo… Altrimenti chissa’ quanti asciugamani avrei dovuto portare!
  • Carta igienica in caso non venga fornita dall’ospedale.
  • Busta per la toilette e perche’ no, anche un po’ di make up se volete ( almeno per il momento delle visite).
  • Un libro piacevole o della musica piacevole e la macchina fotografica per catturare i primi momenti di vita del neonato.

E per il bebe’ cosa mettiamo nella valigia per il parto?

  • 5 body di cotone (manica corta/lunga a seconda della stagione). Per la scelta del body (leggi qui)
  • Calzette perche’ i neonati hanno sempre i piedini freddi.
  • Un completino per il giorno di uscita.
  • Una copertina. Potrebbe essere utile o per via dell’aria condizionata o perche’ spesso con le finestre aperte si creano correnti.         

    In certi ospedali sono richieste anche le tutine e i pannolini ma in linea generale questo e’ tutto l’occorrente necessario da portare con se’ per il ricovero. In ogni caso,  informatevi sempre  o presso il Consultorio familiare o direttamente presso il reparto dell’ospedale dove andrete a partorire.

    E voi avete altre cose da aggiungere alla valigia per il parto?
    Buona serata a tutti…  

26 risposte a “VALIGIA PER IL PARTO: L’OCCORRENTE.”

    1. Ciao Gioia, in ospedale ti sconsiglio i fiori perche’ solitamente non li fanno tenere in camera. Meglio puntare sull’abbigliamento; io ti consiglio i body in cotone perche’ non bastano mai! Meglio taglia 1-3 mesi oppure 3-6 mesi se vuoi che li usi tutto l’inverno. Oppure anche prodotti naturali per il bagnetto. Se, invece, vuoi portare qualcosa per la mamma, va bene qualsiasi prodotto di bellezza per “riprendersi” quando tornera’ a casa. Io avevo apprezzato molto la borsa per il cambio con tutti i prodotti ( ce l’ho 3 anni sempre con me!) e anche il cuscino da allattamento (non riuscivo a togliermelo neanche quando ho smesso!)… E molto utili sono anche i pannolini! Buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *