I “PABASSINUS”: COME SI PREPARANO

I PABASSINUS, DOLCE TIPICO SARDO

Ciao a tutti e bentrovati, visto che la festa di tutti i Santi si avvicina sempre di più, ho deciso di condividere con voi la ricetta di un dolce sardo che si prepara in occasione di questa ricorrenza, e cioè i “pabassinus”.

Il nome di questi dolcetti deriva da “pabassa” che significa uva passa, in quanto la ricetta la prevede come ingrediente. Le ricette variano a seconda della zona in cui si preparano. I “pabassinus” sono un dolce tipicamente autunnale che si preparava per il giorno di Ognissanti ma oggi, nelle pasticcerie e nei negozi, è possibile trovarli tutto l’anno.

Ecco gli ingredienti per preparare i “pabassinus”:

ingredienti per preparare i pabassinus, farina– 500 grammi di farina;

– 200 grammi di uva passa;

mandorle– 200 grammi di mandorle sbucciate, tostate e tagliate a lamelle oppure tritate grossolanamente.

Qui vedete tante manine che aiutano a spellare le mandorle!

 

 

 

 

burro– 150 grammi di strutto ( io uso il burro perché non amo lo strutto!);

uova– 2 uova;

zucchero– 150 grammi di zucchero;

– la scorza di un arancia grattugiata;

cannella in polvere– cannella in polvere.

Per la glassa: acqua e zucchero a velo (io la faccio ad occhio!) oppure se volete che la glassa sia più bianca potete prepararla con 2 albumi d’uovo e 150 grammi di zucchero a velo.

palline arcobaleno per decorare i pabassinusPer decorare: palline di zucchero colorate o argento.

                                      COME SI PREPARANO I PABASSINUS?

La preparazione è abbastanza semplice. Basta impastare insieme tutti gli ingredienti procedendo in questo modo:

– Impastare prima la farina con le 2 uova, lo strutto ( o il burro), lo zucchero e la scorza grattugiata dell’arancia.

– Aggiungere, poco per volta, l’uva passa e le mandorle e continuare ad impastare bene.

– Per essere piu’ facilmente lavorabile, noi avvolgiamo l’impasto a forma di palla nella pellicola e lo lasciamo riposare mezz’ora in frigorifero. Volendo, però, questo passaggio si può saltare.

stendere l'impasto per i pabassinus– Stendere l’impasto su un foglio di carta da forno o di pellicola; lo spessore deve essere di circa 1 cm.

– Ritagliare dei rombi e poi trasferirli su una placca da forno.

pabassinus da infornare– Far cuocere i “pabassinus” a 160° per circa 30 minuti, anche meno, dipende dal forno.

– Nel frattempo preparare la glassa, aggiungendo un pò d’acqua allo zucchero a velo fino a raggiungere la consistenza desiderata. Se volete preparare la glassa con gli albumi dovete mescolare, a bagnomaria, gli albumi con lo zucchero fino a quando si sarà completamente sciolto. Io preferisco utilizzare la glassa con acqua e zucchero ma quella fatta con gli albumi è più bella da vedere perché risulta più bianca.

– Quando i ” pabassinus” saranno cotti, spennellarli con la glassa.

pabassinus, dolce tipico della Sardegna– Decorare subito con le palline colorate( conviene spennellarli con la glassa poco per volta per evitare che si asciughi).

i pabassinusEd ecco  i “pabassinus” pronti! Si possono conservare in una scatola di latta per diversi giorni, se non finiscono prima come succede a casa mia!

Conoscevate o avete mai mangiato questi dolcetti? Quali sono i dolci della tradizione di ognissanti della vostra zona di provenienza?
Vi saluto e vi auguro un buon fine settimana. A presto!

 

VI LASCIO ANCHE LA RICETTA DEI DOLCI SARDI DI MANDORLE

 

34 risposte a “I “PABASSINUS”: COME SI PREPARANO”

  1. Io adoro i dolci alle mandorle, questo li proverò sicuramente!
    Sembrano anche facili da fare! 😀
    (Dolcissima la foto in cui spellate le mandorle)
    Baci!
    S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.